FONDAZIONE PRADA, da visitare

Seguitemi su OK ARTE 

 

l’Arte su molti livelli

…….La sede della Fondazione si è così completata con questa costruzione davvero originale. Progettata da Rem Koolhaas con Chris van Duijn e Federico Pompignoli dello studio OMA, è alta 60 metri, e ha trasformato una vecchia distilleria degli anni dieci del novecento in un nuovo contenitore d’arte, e non solo. I nove piani sono volutamente  diversi per geometrie e altezze dei soffitti, che vanno dai circa tre metri del primo, fino agli otto metri dell’ultimo. Sei piani riuniscono opere della collezione Prada e propongono installazioni di grandi dimensioni e dipinti. Tra gli autori esposti, Damien Hirst, Carla Accardi, Jeff Koons, Walter De Maria, Pino Pascali, solo per citarne alcuni. Le immense vetrate pongono le opere in dialogo con la luce oltre che con i volumi e i panorami della città. L’effetto è davvero scenografico. L’ascensore panoramico per raggiungere i piani, completa l’effetto stupefacente. Un piano è dedicato al ristorante che apre alle 18 e si presenta con gli arredi originali del “Four Season Restaurant” di New York, progettato da Philip Johnson nel 1958, e nei cui spazi sono visibili molte opere tra quadri e installazioni di Lucio Fontana, Carsten Holler, Francesco Vezzoli, John Baldessari e molti altri. la terrazza all’ultimo piano,  proporrà anche un bar. La sua balaustra a specchio da la sensazione di completa apertura verso l’esterno, eliminando visivamente l’effetto barriera tra lo spazio e la vista mozzafiato a 360 gradi sulla città. La visita è d’obbligo.

Se volete leggere l’intero articolo andate sulla rivista OK ARTE on line

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *